Calo iscritti a scuola, assessore istruzione Sardegna: istituti restano aperti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Calo iscritti nelle scuole sarde, l’assessore regionale all’istruzione, Andrea Biancareddu esclude tagli agli istituti, neanche quelli più piccoli chiuderanno.

Meno di 200mila alunni nelle scuole della Sardegna in questo anno scolastico, tanti paletti imposti dal Ministero, ma nonostante ciò Biancareddu assicura che il diritto all’istruzione sarà garantito e gli istituti non chiuderanno i battenti. L’assessore l’aveva riferito qualche mese fa alla Nuova Sardegna e oggi lo ribadisce.

Non si chiude nulla – afferma Biancareddu – le linee guida devono ancora essere approvate. Chi pensa che qualche punto di erogazione, qualche vecchia scuola, venga chiusa ha assolutamente torto e non dice la verità, al massimo qualche autonomia scolastica verrà sottodimensionata”. L’assessore spiega poi la situazione particolare dell’Isola con collegamenti stradali deboli, su cui la Giunta lavora per potenziare il servizio di trasporto con gli scuolabus: “Abbiamo stanziato 4,4 milioni di euro – sottolinea l’assessore – per fare in modo, con nuovi scuolabus, di consentire agli studenti di raggiungere in tempi normali le scuole“.

Biancareddu ha ricordato che la Regione ha stanziato 3,8 milioni di euro per il diritto allo studio dei ragazzi con la fornitura dei libri di testo gratuita.

In Sardegna stanziamenti anche per assumere educatori e porre rimedio al problema della mancanza degli insegnanti di sostegno.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione