Call veloce, si parte con disservizi: tante le segnalazioni e c’è chi chiede una proroga

Print Friendly and PDF

La “Call veloce”, introdotta con il decreto Scuola, è partita, ma non mancano i disservizi. La chiamata veloce permette ai docenti con i titoli per entrare di ruolo di fare domanda da altre regioni sui posti rimasti vacanti. Le domande vanno presentate entro il 2 settembre.

Sono arrivate alla nostra redazione diverse mail che segnalano disservizi al sistema di Istanze Online e c’è anche chi avanza una richiesta di proroga del termine di presentazione dei termini.

C’è chi, come Paola, sta tentando da sabato 29 di inviare la domanda, ma quando clicca su vai a compilazione trova un messaggio di errore “HTTP status 500 Internal Server Error”.

Altri utenti ci segnalano l’impossibilità di visualizzare la domanda, come Fiorella.

Altra lettrice, Nicoletta ci dice che “il sistema non consente di accedere alle schermate successive di inserimento dati, anche provando molte volte, in diversi orari e con diversi browser.  Il numero di assistenza dà tempi di attesa molto lunghi o risulta occupato, e non ho ricevuto nessuna risposta alla mail che ho inviato all’indirizzo [email protected]ruzione.it (indirizzo indicato su istanze online)”.

Leggi anche

“Il posto stabile c’è, manca il candidato”. Tutti i posti dalla Sicilia alla Lombardia con la call veloce entro il 2 settembre, dal sostegno a Lettere a Matematica

Immissioni in ruolo docenti con chiamata veloce: il form è su Istanze online, domande fino al 2 settembre

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia