Calendario scolastico 2021/22, in Friuli Venezia Giulia le lezioni iniziano il 16 settembre

Stampa

Su proposta dell’assessore all’Istruzione, Alessia Rosolen, è stato approvato oggi dalla Giunta del Friuli Venezia Giulia il calendario scolastico regionale 2021/2022. Per quel che riguarda le scuole dell’infanzia, statali e paritarie l’inizio delle lezioni viene fissato per il 16 settembre 2021, con termine il 30 giugno 2022. Lo comunica la Regione

Il totale delle giornate dedicate alla didattica ammonta quindi a 223, al quale andrà sottratta la festività del Santo Patrono nel caso in cui sia coincidente con un giorno di lezione.

Relativamente alle scuole primarie, alle scuole secondarie di primo grado e alle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, le lezioni avranno inizio il 16 settembre 2021 e termineranno l’11 giugno 2022, per un totale, tenuto conto dei giorni di festività nazionale e di sospensione regionale delle lezioni, di 207 giorni utili per lo svolgimento delle lezioni, ai quali andrà sottratta la festa del Santo Patrono qualora ricadente in un giorno coincidente con le lezioni.

Le sospensioni regionali delle lezioni e delle attività didattiche sono stabilite nei seguenti periodi: da venerdì 24 dicembre 2021 a giovedì 6 gennaio 2022, compresi (vacanze natalizie); da lunedì 28 febbraio a mercoledì 2 marzo 2022 compresi (carnevale e mercoledì delle Ceneri); da giovedì 14 a martedì 19 aprile 2022 compresi (vacanze pasquali).

Le altre giornate in cui è stabilita la sospensione delle lezioni sono: il 1° novembre (festa di tutti i Santi); l’8 dicembre (festa dell’Immacolata concezione); il 25 aprile (Festa della Liberazione); 1° maggio (Festa del lavoro), che nel 2022 però cadrà di domenica; 2 giugno (festa nazionale della Repubblica).

Nella delibera, infine, viene fatta riserva di assumere con eventuali successivi atti “ogni ulteriore determinazione in ordine all’aggiornamento del calendario scolastico regionale”, questo in considerazione di eventuali interventi normativi nazionali connessi alla gestione dell’emergenza epidemiologica.

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!