Calenda contro Azzolina: “Laureandi in cattedra giusto, ma la qualità dell’insegnamento che fine fa?”

Stampa

L’ex ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, attuale leader di Azione, su Twitter, commenta così le esternazioni della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in merito all’utilizzo dei laureandi di Scienze della Formazione Primaria per le supplenze.

“Giusto, ma la qualità dell’insegnamento la rimandiamo a data da destinarsi. Un paese che è diventato tra i più ignoranti in Europa ha giustamente un Ministro che è il più imbarazzante in Europa. Ma siccome è donna si deve dire sottovoce. Non credo che la parità si costruisca in questo modo”.

“Penso che questo Paese debba assolutamente dare la possibilità ai giovani di lavorare. Se vanno all’estero ci lamentiamo, se restano a casa ci lamentiamo, e poi questi giovani lavoravano già”, ha detto la ministra.

Azzolina: “Non perdiamoci in polemiche. Siamo pronti da due settimane, aspetto i sindacati”

Laurendi in cattedra, Azzolina difende la scelta: “Giusto dare ai giovani una chance, non lamentiamoci quando vanno all’estero”

Leggi anche

Graduatorie provinciali e di istituto. Ordinanza e tabelle titoli DEFINITIVE [Speciale]

Graduatorie provinciali e di istituto, sì della Corte dei Conti. Adesso decreto per presentare la domanda

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!