Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Calcolo Irpef su pensione: si può ridurre quello che si paga?

WhatsApp
Telegram

Come si calcola la pensione netta da quella lorda quando si percepiscono anche altri trattamenti previdenziali?

Come si calcola l’Irpef sulla pensione lorda e quando incide un eventuale altro trattamento? Cerchiamo di fare i conti rispondendo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno, sono un’insegnante di scuola primaria e dal primo settembre sarò in pensione con quota 103, l’INPS mi ha calcolato l’assegno mensile di 2127€ lorde da cui ha detratto l’Irpef di 743€ , pertanto il mio assegno sarà di 1372€ (togliendo i decimali). L’irpef è stata calcolata al 35% a causa della pensione di reversibilità che ammonta a 366€ perché viene decurtata del 40% a causa del mio reddito di lavoratore dipendente e con l’Irpef sempre al 35%. Praticamente sommando la mia pensione con la reversibilità arrivo a sfiorare i 1700€ che avrei preso senza la reversibilità e con L Irpef al 25%. Mi sento presa in giro. Senza contare che dal 2014 al 2022 l’INPS mi ha dato un assegno maggiore perché il calcolo definitivo è stato fatto solo lo scorso anno, pertanto dal 2016 l’assegno è decurtato da una serie di recuperi che dureranno per chissà quanti anni, attualmente percepisco 78€ al mese. Posso fare qualcosa per far ridurre l’Irpef? Faccio questa domanda sapendo già la risposta , ma tento lo stesso.
I miei redditi lordi annui sono i seguenti :
25.559 pensione
3.780 reversibilità .

Grazie per la disponibilità all’ascolto

Irpef su pensione lorda

Intanto partiamo con il dire che il suo reddito da pensione annuo lordo è di 27.651 euro considerando anche la tredicesima e quello che deriva dalla reversibilità (calcolata sui 366 euro che lei ha dichiarato) è di 4.758 euro lordi sempre considerando anche la quattordicesima.

Il suo reddito lordo totale annuo è pari a 32.409 euro che saranno così tassati:

  • 23% sui primi 15.000 euro (3.450 euro di Irpef);
  • 25% sui successivi 13.000 euro,  per arrivare a 28.000 euro (3.250 euro di Irpef);
  • 35% sui restanti 4.409 euro  (1.543 euro di Irpef).

L’irpef totale che paga sulle due prestazioni è pari a 8.243 euro che lasciano un reddito netto pari a 24.166 a cui deve sottrarre ancora le addizionali comunali e regionali e sommare le eventuali detrazioni da pensione.  In base al mio calcolo, senza considerare le detrazioni da pensione e le addizionali che deve sottrarre, la sua pensione netta si aggira sui 1.850 euro mensili, sommando la sua pensione a quella di reversibilità.

Ovviamente questo conteggio è valido dal prossimo anno, visto che quest’anno oltre alla pensione che percepisce da settembre, deve considerare che fino ad agosto ha percepito stipendio che sicuramente ha avuto un importo più alto della pensione.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta