Calano ancora gli iscritti al liceo classico: poco scelto dagli studenti soprattutto al Nord. I dati

WhatsApp
Telegram

Ancora in calo gli iscritti al liceo classico: dal 5,8% (6,2% l’anno precedente) del 2023-24 scendono al 5,34% nel 2024-25. Il dato è emerso dai numeri pubblicati dal Ministero dell’istruzione e del merito sulle iscrizioni al prossimo anno scolastico appena chiuse.

In generale si registra un calo degli iscritti al liceo: dal 57,10% passano al 55,63% gli studenti che scelgono il percorso liceale, mentre salgono gli iscritti agli istituti tecnici e professionali.

Dando uno sguardo ai dati regionali il calo degli iscritti al liceo classico si registra in particolare in Piemonte (dal 4,1% al 3,83%), in Veneto (dal 3,5% al 3,08%), in Lombardia (dal 3,7% al 3,39%), in Friuli Venezia Giulia (dal 3,5% al 2,92%), in Emilia Romagna (dal 3,1% al 2,81%), in Umbria (dal 6,7% al 5,51%), in Molise (dal 7,4% al 5,50%).

Crescono invece di quasi 2 punti percentuali in Abruzzo (dal 4,7% al 6,31%).

Le percentuali più alte di iscrizioni al classico si registrano nel Lazio (8,66% ma erano 9,2% l’anno scorso), in Sicilia (8,50%), Calabria (8,53%), Basilicata (7,42%), Liguria (6,50%),  Campania (6,41%), Puglia (6,18%), Sardegna (6,17%).

Tutti i dati sulle iscrizioni all’anno scolastico 2024-25

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA