Calabria, scuole chiuse dal 16 al 28 novembre. ORDINANZA

Stampa

In Calabria sono sospese tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado, con ricorso alla didattica a distanza, dal 16 al 28 novembre. Questo è quanto prevede la nuova ordinanza (la n. 87) firmata dal presidente facente funzioni della Giunta regionale, Nino Spirlì.

“Non è stata una decisione facile, ma il momento è drammatico e le famiglie calabresi devono essere tutelate”, spiega.

Il provvedimento firmato oggi da Spirlì  prende atto che “dalle ultime analisi epidemiologiche elaborate dal  personale del Gruppo operativo dell’Unità di crisi regionale si  registra un incremento nei valori degli indicatori di allerta”.

In particolare, spiega una nota, “il valore in aumento della variabile ‘nuovi casi confermati negli ultimi 14 giorni  per 100.000 abitanti’, sebbene continui ad essere il più basso fra tutte le regioni, risulta essere 15 volte più grande, con trend in crescita, rispetto al valore registrato nel periodo di settembre – in cui si era mantenuto stabile – e può ragionevolmente considerarsi in stretta correlazione con la ripresa delle attività scolastiche di ogni ordine e grado nei singoli territori regionali”.

L’ordinanza 87 dispone sull’intero territorio regionale – dal 16 al 28 novembre“la sospensione in presenza, di tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado, con ricorso alla didattica a distanza, rimettendo in capo alle autorità scolastiche la rimodulazione delle stesse”. 

Resta consentita, sulla base delle singole organizzazioni, per gli studenti con disabilità, “la didattica digitale integrata presso gli istituti scolastici, alla presenza dei rispettivi insegnanti di sostegno”. 

Le autorità scolastiche, inoltre, “dispongono misure affinché altre tipologie di accessi verso i plessi, siano contingentate”.  

Nella stessa ordinanza viene disposto lo screening gratuito, mediante tampone rapido antigenico, ai genitori degli alunni che frequentano la scuola primaria e la scuola dell’infanzia, da effettuarsi a cura della Aziende sanitarie provinciali, secondo le indicazioni e le priorità fornite dall’Unità di crisi regionale ai dipartimenti di Prevenzione e con il coinvolgimento dell’Ufficio scolastico regionale.

ORDINANZA

Scuole chiuse e nuove misure: le ordinanze per regione [AGGIORNATO]

Campania e Toscana in zona rossa; Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Marche arancione. ORDINANZA

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia