Bussetti: voti non giudicano persona ma preparazione studente

WhatsApp
Telegram

Il Ministro Bussetti, ospite a Mattino Cinque il 1° marzo u.s., è intervenuto anche sul tema della valutazione.

Bussetti, come già fatto altre volte, ha affermato che la valutazione non giudica la persona ma il grado di preparazione dello studente.

Questo il post:

Lo dico sempre alle mamme e ai papà quando li incontro. I voti a scuola giudicano un compito o un’interrogazione, non una persona. I nostri giovani sono fatti di emozioni, di sogni, di coraggio e di paure. E per noi valgono sempre dieci e lode.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti