Bussetti, storia di un docente che è stato anche operaio e diventa Ministro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella carriera di lavoro del ministro Bussetti c’è anche un’esperienza da operaio fatta 16 anni.

Ed è anche per questo che con i sindacati ha ottimi rapporti e li considera una grande risorsa. E porta rispetto anche alla ministra Fedeli che lo ha preceduto nell’incarico.

Lo ha detto il titolare del Miur in una lunga intervista pubblicata dal settimanale Panorama a pag. 39 nell’edizione del 6 settembre. Il Ministro che prima di diventare tale ha percorso la carriera scolastica, partendo dal ruolo di docente di educazione fisica, ha ripercorso le tappe salienti. C’è spazio anche per un elogio a un professore, docente di chimica, che gli ha insegnato il metodo corretto di studio per superare gli esami più difficili.

Dalla laurea in Scienze motorie alla Cattolica e diploma Isef alla Statale di Milano agli incarichi nell’amministrazione, passando per l’esperienza del sostegno. Bussetti non si risparmia le svela anche qualche retroscena personale, come l’aver riposto l’abito da Ministro nell’armadio dopo il fallimento del primo tentativo del governo Conti, salvo stirarlo non appena questa possibilità stava riprendendo corpo.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione