Bussetti: più rispetto per i nostri docenti, sono bravi e preparati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le parole del Presidente Mattarella alla cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico all’isola d’Elba hanno riportato l’attenzione sul problema dei genitori invasivi e a volte violenti nei confronti degli insegnanti.

Le parole di Mattarella

“Il genitore-bullo non è meno distruttivo dello studente-bullo, il cui rifiuto cresce sempre di più nell’animo degli studenti, a scuola e nel web” ha affermato il Presidente Mattarella.

Sono sempre di più infatti i genitori che tra l’insegnante professionista e il figlio credono alle parole di quest’ultimo.

Bussetti: dialogo e alleanza

Il Ministro Bussetti, intervenuto questa mattina a Mattino5, ha affermato “Sono episodi che si riassumono stotto la parola: rispetto.

I docenti sono bravi e preparati, a volte possono manifestare un atteggiamento che non viene compreso, ma occorre colloquio e alleanza.”

Servirebbe tornare a bocciare?

Secondo il Ministro a questa domanda non si può rispondere in maniera netta, perché la valutazione è un tema complesso, di cui fanno parte molti elementi. Da una parte si valuta il compito, e il voto lo prende il compito non l’alunno, dall’altra ogni ragazzo è un singolo, una persona.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione