Bussetti: numero docenti precari decisamente alto, siamo al lavoro assumerli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro dell’Istruzione, intervistato da Radio Padania, ha difeso l’operato del Governo in tema di stabilizzazione dei precari.

L’intervento di Bussetti giunge dopo le prime indiscrezioni sui numeri relativi ai pensionamenti con quota 100.

Cattedre già vacanti e libere per pensionamento: circa 147mila

Sommando le domande presentate con i requisiti ordinari, entro il 12 dicembre, e quelle presentate per accedere a quota 100, il numero totale si aggira intorno a 31mila.

Ai posti lasciati liberi dai pensionamenti, fermo restando che le istanze vengano tutte accolte, si devono aggiungere le cattedre già vacanti e coperte con supplenti. In totale, il prossimo anno scolastico, saranno libere 147mila cattedre, come abbiamo già riferito.

Bussetti: numero precari alto

Il Ministro, come riferisce l’Ansa, ha ammesso che il numero dei docenti precari “è decisamente alto” e che il Governo ha prestato particolare attenzione alla loro stabilizzazione.

Il titolare del Miur si riferisce ai concorsi banditi e da bandire, sebbene al riguardo vi siano molti dubbi che riescano a coprire i vuoti di organico.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione