Bussetti: le violenze verso i docenti sono inammissibili

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha inviato un messaggio relativo alla violenza verso gli insegnanti al convegno promosso oggi dalla Gilda.

“Sono convinto che si debba guardare agli insegnanti con rispetto e fiducia. È inammissibile che il loro lavoro sia a rischio di aggressioni o violenze, come pure è capitato in alcuni casi negli scorsi mesi. Dobbiamo ricostruire un clima di serenità all’interno dei nostri istituti”.

“I docenti hanno un ruolo chiave per accendere la scintilla del desiderio nei loro alunni. Desiderio di sapere, di conoscenza, di libertà. Ripartiamo da loro”, ha aggiunto Bussetti.

“La scuola – prosegue il ministro – è un potente aggregatore sociale. I ragazzi escono da casa per vivere molte ore in un luogo in cui non vanno semplicemente a studiare, ma dove imparano anche a conoscere se stessi e gli altri. L’insegnante deve avere la capacità di comprendere i giovani, di ascoltare i silenzi, di sapere quando è il momento di usare una parola di incoraggiamento e quando spronarli a cambiare direzione. Deve essere in grado di guidarli e orientarli. Con sensibilità e amore. Sono consapevole delle responsabilità e delle difficoltà quotidiane che derivano da quella che io definisco una missione”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione