Bussetti: insegnare è uno dei lavori più impegnativi, docenti meritano rispetto. Educazione civica trasversale a tutte le discipline

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Durante un’intervista su Radio Capital il Ministro Marco Bussetti ha voluto ribadire l’impegno del Miur a costituirsi parte civile in tutti i processi in cui siano coinvolti gli insegnanti per episodi accaduti nelle scuole ai loro danni.

Bussetti in questo molto vuol dare un segnale di vicinanza e sostegno agli insegnanti, dire che lo Stato è presente e vicino a loro.

Un fenomeno in crescita esponenziale, acuito in questi ultimi giorni dai risultati degli scrutini finali che in qualche famiglia hanno avuto il sapore di una doccia fredda, un rapporto quello scuola – famiglia che è sicuramente da ricostruire. Ma non si può dimenticare che l’insegnante è un pubblico ufficiale e svolge un ruolo educativo.

Non c’è sicuramente una responsabilità individuale, ma le famiglie per il Ministro sono una componente essenziale della scuola, la prima agenzia educativa, i genitori vanno aiutati e sostenuti, la scuola deve essere pronta ad affrontare il percorso di formazione degli studenti insieme ai genitori. L’analisi – secondo Bussetti – va fatta considerando vari fattori, didattico organizizativo partecipativo educatvo, tra cui quelli sociali e territoriali.

Educazione civica trasversale a tutte le discipline

Per quanto riguarda l’educazione civica – argomento di cui si parla tanto in questi giorni sia per le dichiarazioni di Salvini, sia per la presentazione di una proposta di legge da parte di alcuni sindacati per una materia autonoma – il Ministro Bussetti è dell’idea che si tratti di tematiche tematiche a tutte le discipline, perché “si fa con l’esempio”, non è fine a se stessa, richiede un impegno da parte di tutti, all’interno di un processo di educazione globale.

Il Ministro afferma inoltre che il lavoro dell’insegnante è uno dei più impegnativi, e una cosa è certa: occorre rispetto per le figure che operano nella scuola.

La conversazione non ha affrontato la tematica della valorizzazione degli insegnanti dal punto di vista economico. A ridosso dell‘aumento previsto dal Contratto 2016/18 infatti si riaccende la polemica per gli stipendi ritenuti inadeguati.

Violenze contro i docenti, Bussetti: Miur parte civile nei processi. Bene Educazione civica, ma senza appesantire l’orario

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione