Bussetti: “Fondamentale promuovere fra gli studenti fiducia e rispetto nei confronti delle Istituzioni”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

MIUR – “Come Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è mia intenzione continuare a promuovere, in tutte le scuole di ogni ordine e grado, una formazione improntata al rispetto e alla fiducia nei confronti delle Istituzioni. Tra queste, la Corte dei Conti è una delle più apprezzate e affidabili. Il tema della giustizia contabile è inoltre centrale nella lotta alla corruzione e ritengo debba essere sempre più oggetto di attenzione nei percorsi scolastici di Educazione alla Legalità”.

Così il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, intervenuto oggi alla presentazione del volume “La nuova Corte dei Conti: responsabilità, pensioni e controlli”, curato da Vito Tenore, magistrato della Corte dei Conti e docente di Diritto del lavoro pubblico presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA).

“La scuola deve formare i cittadini del domani consapevoli di quanto il buon funzionamento delle istituzioni sia vitale per una società pienamente democratica”, ha aggiunto il Ministro Bussetti.

Alla presentazione sono intervenuti anche il Presidente della Scuola Nazionale dell’Amministrazione, Stefano Battini; il Presidente della Corte dei Conti, Angelo Buscema; il Vice Presidente della Corte Costituzionale, Aldo Carosi; il primo Presidente della Corte di Cassazione, Giovanni Mammone; il Professore ordinario di Diritto amministrativo Università Tor Vergata, Aristide Police; il Professore ordinario di Diritto amministrativo Università Foro Italico, Gennaro Terracciano; il Consigliere della Corte dei Conti, Adelisa Corsetti; il Professore ordinario di Diritto amministrativo LUISS Guido Carli, Bernardo Giorgio Mattarella; il Procuratore Nazionale Antimafia, Federico Cafiero de Raho e Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.

La presentazione si è tenuta presso l’Aula Magna della Scuola Nazionale dell’Amministrazione, a Roma.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione