Bussetti: docenti tutti in cattedra ad inizio anno scolastico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Iscrizioni scuola anticipate: il primo segno di una mini rivoluzione portata avanti dal Ministro Bussetti. Se portata avanti potrà consentire di iniziare il prossimo anno scolastico 2019/20 con tutti i docenti in cattedra fin dai primi giorni di settembre. Naturalmente la cautela è d’obbligo, visto che non è la prima volta che leggiamo tale annuncio, da parte di Ministri che hanno preceduto l’attuale.

Iscrizioni scuola anticipate

Le iscrizioni alla prima classe si chiuderanno quest’anno il 31 gennaio. Una decina di giorni di anticipo che permetteranno di avviare con altrettanto anticipo le altre operazioni.

L’anticipo del periodo delle iscrizioni servirà per far partire prima la macchina delle operazioni che servono per portare in cattedra tutti i docenti a inizio anno scolastico. Una priorità fortemente voluta dal Ministro Marco Bussetti” così il comunicato del Ministero ci spiega l’intenzione del Miur.

Organici

Non si prevedono grosse novità, dal momento che nel testo della Legge di Bilancio non è comparsa quella trasformazione, essa sì una rivoluzione, delle cattedre in organico di fatto in organico di diritto.

Mobilità

Al momento c’è stato solo un incontro tra Miur e sindacati. Probabilmente si attende l’ufficialità della Legge di Bilancio per avere le idee più chiare su come impostare il nuovo contratto triennale. Blocco trasferimenti e modifica della territorialità d’ambito gli aspetti più importanti.

Assunzioni

Rimarrà la quota del 60% dopo i trasferimenti interprovinciali, da suddivire al 50% tra GaE e concorsi? Ancora tutto da definire.

Intanto accogliamo con piacere le parole del Ministro, poi valuteremo i fatti.

Versione stampabile
anief
soloformazione