Bussetti: docenti e dirigente di Caivano “esempi che ispirano ogni giorno il nostro impegno”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella mattinata odierna, abbiamo riferito sul programma “I Dieci Comandamenti” in onda su Rai3, dedicato all’Istituto Professionale “Francesco Morano” a Caviano, alle porte di Napoli. 

Il programma ha affrontato il tema della dispersione che nell’Istituto succitato è all’ordine del giorno.  La Preside di Caivano: qui servono i docenti migliori

Bussetti: scuola presidio legalità

Sul programma è intervenuto, tramite un post sulla propria pagina FB, i Ministro Bussetti, per riconoscere il lavoro svolto dai docenti e dalla dirigente della scuola, ringraziando anche l’autore del programma.

Il Ministro ha definito la scuola come presidio di legalità, grazie alla quale si lotta contro la povertà educativa, la dispersione e l’emergenza sociale.

Il post

A Caivano, alle porte di Napoli, c’è una scuola presidio di legalità che per molti ragazzi è l’unica porta verso un futuro diverso. Nelle sue aule, ogni giorno, si lotta contro la dispersione scolastica, la povertà educativa e l’emergenza sociale. Questa scuola è l’Istituto Professionale “Francesco Morano” del Parco Verde. La dirigente Eugenia Carfora e i docenti che operano in questa comunità scolastica rappresentano uno di quegli esempi che ispirano ogni giorno il nostro impegno.

Sono grato a Domenico Iannacone per aver raccontato la loro storia nella puntata dedicata al diritto all’istruzione de I Dieci Comandamenti in onda su Rai3. Ha mostrato con chiarezza come l’educazione possa essere un potente strumento di riscatto sociale. E sono grato alla preside Carfora e agli insegnanti dell’istituto per l’impegno e la passione che mettono ogni giorno nel loro lavoro.

Da uomo di scuola, so quanto l’accesso all’istruzione possa fare la differenza. Soprattutto in certi contesti. Per questo stiamo mettendo in campo progetti mirati per dare più scuola, più tempo fra i banchi, ai ragazzi. A partire da alcuni territori dove aprire le aule di pomeriggio vuol dire garantire migliori possibilità a chi corre il rischio di perdersi.

Abbiamo cominciato con la Sicilia, con una sperimentazione che parte da Palermo. Proseguiremo con altri territori. Lavoreremo ogni giorno affinché la scuola garantisca a ogni studente la migliore istruzione possibile e un futuro di opportunità.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione