Bussetti: con nuova Maturità storia non più relegata a una sola tipologia di prova

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti, tramite un post sulla propria pagina FB, ritorna sulla presenza della “storia” all’esame di Maturità, nello specifico nelle prove scritte.

Già ieri il Ministro era intervenuto su Sky, come riferito in Bussetti: prima prova maturità avrà riferimenti alla storia

Nel post su FB Bussetti rilancia quanto precedentemente affermato, sostenendo che il ruolo della storia nel nuovo esame è rafforzato, in quanto ognuna delle tre tipologie previste per la prima prova scritta potrà interessare l’ambito storico:

La #storia è una disciplina importantissima, che attraversa tutte le altre. E’ alla base della cittadinanza. Con il nuovo esame non si vuole assolutamente mortificarla o ridurne l’importanza.

Il riordino del funzionamento dell’Esame di Stato ha evitato di relegare la storia, come accadeva prima, a un’unica tipologia di prova. Ognuna delle tre tipologie previste potrà interessare, e interesserà, anche l’ambito storico, come previsto dai documenti che regolano la #maturità2019.

Riforma Esami di Stato II grado: ammissione, credito, prove, voto finale, disabili. Lo speciale

Versione stampabile
anief
soloformazione