Bussetti: basta precariato, assumeremo con percorsi ad hoc docenti con più di 36 mesi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti, con un post su FB, è intervenuto nuovamente sull’intesa Governo-sindacati e, nello specifico, sul percorso che condurrà al ruolo i docenti precari con oltre 36 mesi di servizio.

Aumenti stipendiali, stabilizzazione precari, regionalizzazione: accordo tra Governo e sindacati. [SCARICA IL TESTO UFFICIALE]

Principali punti dell’accordo

  • Più risorse per il prossimo rinnovo contrattuale, per garantire stipendi adeguati agli insegnanti.
  • Soluzioni mirate per il precariato: chi insegna da più di 36 mesi avrà percorsi dedicati per l’immissione in ruolo.
  • Mantenimento dello stato giuridico del personale della scuola in relazione alla regionalizzazione.

Bussetti: stop al precariato

Il post su FB di Bussetti, come detto all’inizio, è dedicato ai precari con oltre 36 mesi di servizio.

Il titolare del Miur sottolinea che la scuola non può essere una “fabbrica” di precari e pertanto saranno garantiti dei percorsi dedicati che condurranno all’immissione in ruolo dei predetti insegnanti.

Bussetti ha anche ribadito che i docenti avranno stipendi adeguati.

Il post

L’intesa sottoscritta con i sindacati rappresenta un impegno mantenuto. La #scuola non può e non deve essere una “fabbrica” di precari. Garantiremo percorsi dedicati per l’immissione in ruolo a chi insegna da più di 36 mesi. E i docenti devono avere stipendi adeguati. 
Ci lavoreremo con il prossimo rinnovo contrattuale.
Grazie a Matteo #Salvini e alla #Lega per il sostegno, grazie ai sindacati per averci dato fiducia.
Noi facciamo sul serio!

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione