Bussetti: “Assurdo pensare alla Dad contro il caro-energia. La scuola non è un ammortizzatore di criticità”

WhatsApp
Telegram

“È assurdo, eviterei anche di pensarlo o di immaginarlo”. Così l’ex ministro dell’Istruzione Marco Bussetti boccia e respinge al mittente l’ipotesi della settimana corta o della Dad al sabato per far fronte ai problemi energetici di questo inverno.

“Credo – dichiara Bussetti all’Adnkronos – che i nostri ragazzi e i nostri docenti abbiano già dato ampia prova di sacrifici”.

“Chiedere anche questo – aggiunge – è assurdo. Non è tra le priorità ed eviterei di pensarlo o immaginarlo, i nostri ragazzi hanno già sofferto abbastanza. E’ un problema legato alla governance e agli obiettivi che andrebbe oltretutto adattato alle diverse tipologie di scuola e alle diverse zone del Paese. Non si può farne una regola generale e non dipende nemmeno da un solo ministero. La salute è un obiettivo prioritario – sottolinea – e anche il riscaldamento nelle scuole è una questione di salute”.

“Il sistema scolastico – evidenzia – è un sistema con efficienza più ridotta di quella che potrebbe avere. Colpire la scuola non ha senso. La scuola – conclude – è un moltiplicatore di positività, non un ammortizzatore di criticità”.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Dal 3 ottobre un nuovo corso tecnico/pratico di Eurosofia