Burioni: “Docenti che rifiutano vaccino vanno licenziati. Vergogna per i sindacati che li difendono”

Stampa

“Gli insegnanti che senza motivo rifiutano il vaccino” anti covid “mettendo a rischio i loro studenti (che dovrebbero proteggere e formare con il buon esempio) non dovrebbero essere tamponati gratuitamente ma licenziati immediatamente. Vergogna per i sindacati che li difendono”.

Così su Twitter il virologo Roberto Burioni, riferendosi alla richiesta dei sindacati dei tamponi gratuiti per il personale scolastico, tema dibattuto a seguito della sottoscrizione del protocollo di sicurezza per la ripartenza della scuola a settembre.

“Rimango stupito -scrive ancora Burioni- dal fatto che dei sindacati, con giri ridicoli e fumosi di parole, non mettano al primo posto la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, sicurezza che in questo momento può essere ottenuta solo con la vaccinazione”.

Il ministero con una nota è intervenuto per chiarire circa la gratuità dei tamponi: “Nel Protocollo d’intesa siglato con le Organizzazioni sindacali, non è previsto, né si è mai pensato di prevedere, un meccanismo di gratuità del tampone ai cosiddetti no vax”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione