Buoni voti a scuola e attività di volontariato in oratorio: così il Tribunale dei minori vuole recuperare sei ragazzi

WhatsApp
Telegram

Un esempio di giustizia che vede oltre la punizione e si focalizza sulla riabilitazione. Questa è la scelta del Tribunale per i minorenni di Milano per sei adolescenti di Pavia, coinvolti in una baby gang responsabile di diverse rapine, tra cui quella di un 14enne derubato della sua paghetta.

La notizia è stata portata alla luce da La Provincia Pavese. I ragazzi, di età compresa tra 15 e 16 anni, sono ora soggetti ad un percorso di recupero che prevede l’impegno scolastico e attività di volontariato. La scuola diventa dunque un pilastro fondamentale del loro reinserimento, e i voti e la frequenza saranno parametri di valutazione cruciali. Parallelamente, l’attività di volontariato, che potrà essere svolta in oratori o altri luoghi designati, rappresenterà un momento di riflessione e crescita personale.

Il percorso sarà sotto stretta supervisione: per un anno, i sei giovani saranno monitorati costantemente. Il momento decisivo sarà il 19 settembre 2024, data in cui si terrà la prossima udienza. A quel punto, in base ai progressi e ai comportamenti mostrati, il giudice potrebbe decidere di cancellare il reato. Un gesto significativo, inoltre, sarà compiuto da uno dei ragazzi, che ha proposto di contattare la vittima della rapina, probabilmente attraverso una lettera di scuse, segnando un passo importante verso la riconciliazione e il pentimento.

Durante tutto questo periodo, il supporto sarà garantito non solo da servizi sociali ma anche da professionisti nel campo della psicologia, un’indicazione chiara della profondità dell’approccio riabilitativo adottato. Un metodo che, piuttosto che limitarsi a punire, mira a risolvere alla radice le problematiche comportamentali dei giovani.

Gli avvocati difensori dei ragazzi hanno accolto con soddisfazione questa decisione. È una testimonianza di come la giustizia, in alcuni casi, può e deve andare oltre la semplice punizione, concentrandosi su un programma di recupero che può veramente fare la differenza nella vita di adolescenti in difficoltà.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri