Buona Scuola. Faraone: l’insegnante di sostegno sarà specializzato nelle singole disabilità

di redazione
ipsef

Il sottosegretario all'Istruzione, On. Davide Faraone, ritorna a parlare della rivoluzione che attende il modo di intendere il sostegno nella buona Scuola.

Il sottosegretario all'Istruzione, On. Davide Faraone, ritorna a parlare della rivoluzione che attende il modo di intendere il sostegno nella buona Scuola.

Il Sottosegretario afferma che oggi la preparazione dell'insegnante di sostegno è generalista, per cui può capitare di avere a che fare con una disabilità per la quale non si è preparati. Nei nuovi percosi di formazione si prevede quindi di formare un insegnante di sostegno specializzato nelle singole disabilità.

Non deve mancare naturalmente, per la buona riuscita dell'intervento, la sinergia con la classe, l'insegnante curricolare, la famiglia.

Secondo Faraone bisogna cambiare la mentalità di oggi, quella secondo la quale il sostegno è da intendersi al singolo alunno, è invece la classe a dover essere coinvolta in un processo di integrazione. E qui entra in gioco il ruolo dell'insegnante di sostegno, che è quello di trovare la sinergia tra tutti gli attori in scena.

Un argomento, quello di cui parla oggi il Sottosegretario, certo non nuovo a chi segue con attenzione le vicende della scuola.

Esso si basa sun disegno di legge per la riforma del sostegno presentato dagli onorevoli Fossati, Argentin, Binetti, Carnevali, Coccia, Coscia, Faraone, Malpezzi, Molea

Il Disegno di Legge prevede

  • per la scuola primaria e dell'infanzia, la laurea magistrale quinquennale a ciclo unico e successivo corso di specializzazione per il sostegno
  • per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, la laurea triennale conseguita in materie che consentano l'abilitazione all'insegnamento e successiva laurea magistrale, nonché un anno di corso di specializzazione per il sostegno.

Per quano riguarda la formazione dei docenti, sarà obbligatoria per tutti (anche per dirigenti e ATA), ed in particolare per coloro che hanno alunni BES o certificati in classe.

Il Disegno di legge sul sostegno potrebbe diventare legge delega ed essere affrontata dopo l'approvazione del DDL Scuola.

In questo articolo il testo del DDL e altri particolari sulla formazione degli insegnanti

Riforma sostegno. Scarica testo DDL: 20 ore formazione per chi ha BES e H in classe, come ci si specializzerà

L'intervista dell'On. Faraone alla Stampa

Versione stampabile
anief
soloformazione