La Buona Scuola. Ex Ministro Carrozza: non è una riforma, è un aumento di organici

di redazione
ipsef

Duro attacco tutto interno al Partito Democratico quello sferrato a poche ore dallo sciopero della scuola che è stato indetto per domani dai sindacati da parte dell'ex Ministro Carrozza.

Duro attacco tutto interno al Partito Democratico quello sferrato a poche ore dallo sciopero della scuola che è stato indetto per domani dai sindacati da parte dell'ex Ministro Carrozza.

La Carrozza analizza i motivi dello sciopero indetto per domani, ritenendo che alla base ci sono annunci contraddittori e la mancanza di un vero coinvoglimento nella riforma del mondo della scuola.

La critica parte dalle assunzioni, che scontentano molte categorie, a partire dai docenti del TFA. Manca una vera incisività per quanto riguarda una riforma dei programmi, senza un serio potenziamento delle materie scientifiche e dell'informatica.

Negativo anche il giudizio sul potenziamento dei poteri dei dirigenti, che non possono decidere da soli chi assumere.

Per leggere tutta l'intervista su "Il Tirreno": Si assume ma non si riforma. Così l'ex ministro Carrozza affossa la "buona scuola"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione