La Buona Scuola dimentica le minoranze linguistiche

WhatsApp
Telegram

inviato da Roberta Michieli  – Tavagnacco (Ud) – La legge “ la buona scuola”  di Matteo Renzi dimentica completamente le minoranze linguistiche e i loro diritti costituzionalmente tutelati dall’art. 6 della Costituzione italiana.

inviato da Roberta Michieli  – Tavagnacco (Ud) – La legge “ la buona scuola”  di Matteo Renzi dimentica completamente le minoranze linguistiche e i loro diritti costituzionalmente tutelati dall’art. 6 della Costituzione italiana.

Così si esprime l’on. Felice Besostri in un suo documento pubblicato sul suo sito   "Felice Bersostri"
relativamente alla riforma (sic!) “la buona scuola”:
 
“Nessun meccanismo prevede il mantenimento dei precari bilingui nel loro territorio, benché una scuola con una forte presenza della lingua minoritaria sia uno degli obiettivi delle norme nazionali ed europee.
E’ un principio acquisito che nella tutela delle minoranze non costituisce violazione del principio di uguaglianza, le azioni cosiddette di discriminazione positiva. Orbene succederà invece che i precari appartenenti ad una minoranza linguistica, anche se coinvolto in programmi regionali di sportelli linguistici o di insegnamento nella lingua minoritaria siano trasferiti in Regioni senza presenza minoritaria e che in territori caratterizzati da una presenza di lingue minoritaria siano assegnate cattedre a bravissimi insegnati, ma assolutamente digiuni di conoscenze linguistiche e culturali nella lingua minoritaria. Alla fine i docenti minoritari saranno sradicati dalla loro comunità e le loro comunità private di elementi qualificati per il mantenimento della lingua.”.
 
Anche i sindacati, TUTTI !!!, nell’analizzare questa legge non considerano minimamente i diritti linguistici delle minoranze linguistiche e la palese violazione che questa legge produce. Ne vogliamo parlare?
 
Invio per opportuna conoscenza questa e-mail anche l’on. Felice Besostri che sicuramente meglio di me saprà illustrarvi la discriminazione che la “Buona scuola” attua a danno delle minoranze linguistiche  storiche riconosciute dallo Stato italiano con la legge 482/99.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito