Buona Scuola, chi ha aderito al piano straordinario di assunzioni conosceva le condizioni. Perché cambiare le regole in corso d’opera? Lettera

Stampa

Cari Ministri,
sono una precaria rimasta nelle GAE in quanto l'anno scorso non me la sono sentita di fare domanda di assunzione allontanandomi dalle mie bimbe senza la possibilità di fare domanda di assegnazione provvisoria! E si, perché queste erano le condizioni! 

Cari Ministri,
sono una precaria rimasta nelle GAE in quanto l'anno scorso non me la sono sentita di fare domanda di assunzione allontanandomi dalle mie bimbe senza la possibilità di fare domanda di assegnazione provvisoria! E si, perché queste erano le condizioni! 

In attesa del ruolo ho deciso di continuare a lavorare con le supplenze sugli spezzoni! Ho tuttavia apprezzato la vostra volontà di stabilizzare i precari che avrebbero potuto aderire a quelle condizioni! Ho persino lodato questo governo perché quando sceglie un percorso da seguire, lo segue fino in fondo superando ogni ostacolo e facendo di propria iniziativa adottando delle regole ben precise e senza ritornare sui propri passi! ERA UN GOVERNO DECISO!

Ultimamente però mi sono ricreduta! Mi avete delusa cari Ministri! Mi spiace ma non si cambiano le carte in tavola, solo perché qualcuno è intervenuto in favore dei neoassunti! Non siete stati di parola! 

Con le assegnazioni avete stravolto tutto il vostro piano e avete fallito la vostra missione! Se coloro che hanno prodotto domanda di assunzione a determinate condizioni, ora hanno la possibilità di rientrare sulle cattedre e somma di spezzoni, allora tutto ritorna come un tempo: posti vacanti al nord e pieno al sud! Con la differenza che chi come me, è rimasto in GAE perché NON HA POTUTO ADERIRE A CERTE CONDIZIONI, rimarrà ahimè disoccupato!

Mi spiace ma devo concludere che questo piano di assunzioni alla fine è stato un disastro ed un fallimento!  Con l'amaro in bocca devo constatare che ancora una volta in Italia non è cambiato un bel niente: fatta la legge trovato l'inganno!

Chi cerca di seguire le regole sarà sempre sorpassato da quello che sa che in un modo o nell'altro tanto le cose si aggiusteranno! Dappertutto si legge di questi Poveri Neoassunti e si cerca di favorirli in ogni modo, ma nessuno parla dei precari che poverini rimarranno senza nemmeno più lavorare su un semplice spezzone!!!!!! Questo secondo me è VERGOGNOSO!!!!

Nicoletta Talotta

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora