Bullismo, studente denuncia soprusi e aggressioni tramite l’applicazione “Youpol”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un ragazzo tredicenne, oggetto di soprusi e aggressioni da parte di due compagni di scuola ha deciso di rompere il silenzio, denunciando i fatti alla polizia.

Lo strumento utilizzato per farlo è stata l’applicazione “Youpol”, grazie alla quale è possibile denunciare alla centrale operativa della Questura episodi di spaccio di stupefacenti e di bullismo, come riferisce l’Ansa.

Una volta ricevuta la segnalazione, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico si sono rivolti al commissariato di Termini Imerese

Il ragazzo ha raccontato quanto subito negli anni dai due compagni: insulti fuori dalla scuola, schiaffi e spintoni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare