Bullismo: SAP, fenomeno crescente. 4 ragazzi su 10 hanno assistito ad atti di cyberbullismo

di
ipsef

red – "Come poliziotti siamo impegnati ogni giorno per contrastare i fenomeni delle devianze giovanili. I dati sono preoccupanti, 4 ragazzi su 10 sono stati testimoni di atti di cyberbullismo da parte di coetanei, 1 su 5 è vittima di episodi di violenza. C’è necessità di una maggiore collaborazione tra tutte le istituzioni per contrastare questo preoccupante fenomeno”.

red – "Come poliziotti siamo impegnati ogni giorno per contrastare i fenomeni delle devianze giovanili. I dati sono preoccupanti, 4 ragazzi su 10 sono stati testimoni di atti di cyberbullismo da parte di coetanei, 1 su 5 è vittima di episodi di violenza. C’è necessità di una maggiore collaborazione tra tutte le istituzioni per contrastare questo preoccupante fenomeno”.

E’ quanto ha affermato Gianni Tonelli, presidente nazionale del sindacato di polizia Sap, al convegno organizzato dall’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping tenutosi stamani a Roma alla sala delle colonne della Camera dei Deputati, in via Poli.

L’iniziativa, dal titolo “Basta Violenza – Ascoltiamo il silenzio e diamo voce alla legalità”, è stata coordinata dalla giornalista Paola Ferrari e ha visto la sinergia del Coni, del comitato paralimpico e dei principali gruppi sportivi in divisa. Presenti, tra i numerosi ospiti, il sottosegretario alla pubblica istruzione Marco Rossi Doria, il vice capo della polizia Francesco Cirillo, i campioni olimpici Roberto Cammarelle, Andrew Howe, Luca Massaccesi, Felice Mariani e Gabriele Magni.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione