Il bullismo non risparmia nessuno: anche chi è al top della popolarità può esserne vittima

GB – Secondo la ricerca "Casualties of Social Combat: School Networks of Peer Victimization and their Consequences", che è stata pubblicata sull’American Sociological Review, il bullismo non risparmia neanche i ragazzi popolari.

Il nuovo studio dell’Università della California ha scoperto che per la maggior parte degli adolescenti una popolarità media è associata al pericolo di diventare vittima del bullismo più violento.

GB – Secondo la ricerca "Casualties of Social Combat: School Networks of Peer Victimization and their Consequences", che è stata pubblicata sull’American Sociological Review, il bullismo non risparmia neanche i ragazzi popolari.

Il nuovo studio dell’Università della California ha scoperto che per la maggior parte degli adolescenti una popolarità media è associata al pericolo di diventare vittima del bullismo più violento.

Le molestie risparmiano soltanto i ragazzi estremamente popolari, quelli al "top" della lista di popolarità, al di fuori della portata di eventuali rivali.

Lo studio ha analizzato le reti sociali di 4.000 ragazzi in tre contee del North Carolina per un totale di 19 scuole. Dai dati è emerso che il bullismo rivolto ai ragazzi più popolari causa conseguenze peggiori sul benessere psico-fisico delle vittime con sintomi come ansia, rabbia, depressione e bassi risultati scolastici.

"La maggior parte degli effetti negativi del bullismo ha un impatto più pesante sui ragazzi popolari – hanno spiegato gli autori – perché mentre i giovani socialmente marginali sono brutalmente e frequentemente tormentati anche un singolo evento di bullismo risulta particolarmente dannoso, sia psicologicamente sia socialmente, per gli studenti disabituati che ‘cadono’ dall’alto".

Didattica a distanza, 9 corsi con iscrizione e fruizione contenuti gratuite