Bullismo, iniziati lunedì gli interrogatori per gli studenti di Lucca che avevano inveito contro il professore di Lettere

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Sono coperti dal massimo riserbo gli interrogatori degli studenti di Lucca, protagonisti dell’atto di bullismo che ha fatto il giro di tutte le cronache. Qualcosa però è trapelato, anche se non direttamente dai verbali degli inquirenti.

Gli studenti dell’Itc Carrara avevano ripreso con il telefonino un loro compagno mentre, con un casco in testa, si era diretto verso il professore di Lettere per colpirlo. (Leggi la cronaca).

L’atto era stato talmente intollerabile che, oltre ai provvedimenti presi dalla scuola, la Procura aveva subito aperto un fascicolo.

E gli studenti ora parlano, almeno con i professori. Secondo quanto riportato dal quotidiano Luccaindiretta.itcercano di tirarsi fuori dalla questione i ragazzi accusati di aver ripreso con più dispositivi la scena e diffuso il video.

Gli incontri con i delegati dalla Procura del tribunale dei minori di Firenze sono iniziati lunedì scorso e dovrebbero concludersi in tempi brevi. Come scritto anche dal quotidiano online Il Tirreno, i reati configurati sono quelli di violenza privata, tentato furto aggravato del cellulare e minaccia aggravata.

 

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione