Bullismo, in Francia proposta choc: molestie punite con carcere fino a 10 anni e multa da 150mila euro

WhatsApp
Telegram

In Francia il fenomeno del bullismo sta assumendo contorni preoccupanti. Un bambino su dieci è stato vittima di atti persecutori.

Il deputato di MoDem, Erwan Balanant, riporta Cosmopolitan, ha presentato un disegno di legge che prevede il pugno di ferro nei confronti dei bulli: se venisse approvato punirebbe il bullismo a scuola con multe molto salate o addirittura con il carcere.

Secondo la proposta le molestie a scuola sarebbero punite con la reclusione da 3 a 10 anni (nel caso la vittima sia indotta al suicidio o al tentativo di suicidio) e con una multa da 45 a 150 mila euro.

Nel testo si legge infatti che “costituiranno molestia accademica atti di violenza commessi nei confronti di un alunno o di uno studente, nelle scuole e negli istituti educativi, anche quando gli alunni entrano o escono e nei paraggi degli istituti». Il rischio naturalmente è che prevedere il carcere per persone molto giovani (che magari hanno anche contesti familiari difficili) possa rendere ancora più difficile il recupero dei soggetti problematici. Per questo in alternativa al carcere verrebbe prevista la possibilità di un percorso di «empowerment nella vita scolastica”.

Oltre alla stretta sulle punizioni, verrebbe inoltre prevista una formazione specifica per medici, infermieri, psicologi e membri delle forze dell’ordine.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito