Bullismo, il Tribunale per i minori potrà attivare percorsi di rieducazione per i genitori. Proposta di legge bipartisan alla Camera

WhatsApp
Telegram

Nuova misura in arrivo in Italia per contrastare il bullismo e il cyberbullismo, fenomeni che affliggono circa il 15% degli adolescenti, secondo i dati di Hbsc Italia. Tra queste, il sostegno psicologico agli studenti nelle scuole e un maggiore coinvolgimento dei genitori attraverso percorsi di rieducazione e riparazione.

Proposta di legge bipartisan contro il bullismo

La proposta di legge, come segnala Il Sole 24 Ore, attualmente esaminata dalle commissioni Giustizia e Affari sociali della Camera, è il risultato della sintesi di tre testi presentati da Devis Dori (Avs), Pietro Pittalis (Fi) e Ciro Maschio (Fdi). L’approvazione è prevista rapidamente, grazie all’accordo raggiunto tra i gruppi parlamentari. L’esame in Aula inizierà il 19 giugno.

Strategia di prevenzione, attenzione, tutela ed educazione

Daniela Dondi (Fdi), uno dei relatori, esprime la sua soddisfazione per l’arrivo a un testo unificato sostenuto da tutte le forze politiche. La strategia legislativa si concentra sulla prevenzione e il monitoraggio dei fenomeni, aggiornando le disposizioni vigenti e introducendo misure di protezione ed educazione per i giovani.

Novità della proposta di legge

Il testo unificato propone di estendere la legge 71 del 2017, dedicata al solo cyberbullismo, anche al bullismo. Prevede che le scuole adottino linee di orientamento per definire le procedure di prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo. Inoltre, promuove la possibilità di fornire un supporto psicologico agli studenti e introduce nuove misure rieducative per i casi più gravi di bullismo.

Misure rieducative e partecipazione dei genitori

Le misure rieducative possono partire dal Procuratore della Repubblica per comportamenti irregolari o aggressivi di un minore. Si prevede un progetto di rieducazione e riparazione, coinvolgendo i servizi sociali e, eventualmente, la famiglia del minore, promuovendo un percorso di sostegno alla responsabilità genitoriale.

Monitoraggio biennale su bullismo e cyberbullismo

L’ultimo punto della proposta prevede un monitoraggio biennale Istat per ottenere dati certi su bullismo e cyberbullismo, permettendo di capire l’effettiva portata del problema e valutare l’efficacia delle misure introdotte.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA