Bullismo e cyberbullismo, monitoraggio piattaforma ELISA: i questionari per studenti e docenti

WhatsApp
Telegram

Avvio Monitoraggio dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo nelle scuole a cura della Piattaforma ELISA. Prima fase Studenti scuole secondarie di II grado. Seconda fase Docenti delle scuole primarie e secondarie di I e II ciclo. Nota ministero dell’Istruzione numero 1091 del 3 maggio 2021.

Il monitoraggio online sarà avviato a partire da questo mese. L’azione ha come obiettivo quello di valutare con sistematicità la presenza e l’andamento nel tempo del bullismo, del cyberbullismo e di alcune importanti variabili di contesto.

I questionari online sono rivolti, nella prima fase (maggio/giugno), agli studenti e alle studentesse delle scuole secondarie di secondo grado e, nella fase successiva (giugno/ luglio), ai docenti delle scuole primarie e secondarie del territorio italiano.

Per il questionario rivolto agli studenti e alle studentesse, l’invio di tale link avverrà durante la seconda settimana di maggio (tra il 10 e il 15 maggio) e sarà possibile compilare il questionario fino al 5 giugno.

Per il questionario rivolto ai docenti, l’invio del link avverrà durante la quarta settimana di giugno (tra il 21 e il 26 giugno) e il questionario sarà compilabile fino al 17 luglio.

NOTA

Il contrasto a pratiche odiose come il bullismo e il cyberbullismo nel mondo della scuola si rafforza grazie al monitoraggio sistematico che dal mese di maggio sarà avviato dal ministero dell’Istruzione. Ogni scuola italiana che deciderà di aderire all’iniziativa avrà a disposizione un link per la compilazione di un questionario da parte di studenti e insegnanti, in forma strettamente anonima, in modo da fotografare l’andamento del fenomeno in ciascuna realtà. Nella prima fase, maggio-giugno, i questionari saranno rivolti agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado; tra giugno e luglio, invece, toccherà ai docenti delle primarie e delle secondarie“, dichiara Rossano Sasso, sottosegretario del ministero dell’Istruzione.

Dopo l’attivazione della piattaforma ELISA e i corsi di formazione programmati per dirigenti scolastici e insegnanti, il ministero dell’Istruzione amplia ulteriormente le possibilità a disposizione dei singoli istituti per vigilare sul bullismo e sul cyberbullismo. Attraverso le risposte degli studenti e del corpo insegnante, ogni realtà scolastica avrà a disposizione un prezioso strumento per analizzare la propria situazione e mettere in campo le necessarie contromisure. E anche a livello nazionale – sottolinea Sasso – avremo modo di monitorare con maggiore puntualità cosa accade nel mondo della scuola, nella quotidianità dei nostri ragazzi, così da poter indirizzare al meglio le strategie per comprendere e contrastare efficacemente un fenomeno che non deve avere cittadinanza all’interno dei nostri istituti“.

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo