Bullismo e Cyber bullismo, misure repressive per chi commette reati e premi per studenti che denunciano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella versione definitiva del contratto di Governo Lega-M5S sono state mantenute le misure relative al bullismo e al cyber bullismo, di cui avevamo già parlato.

Governo Lega – M5S: ecco versione finale contratto. I punti per la scuola

Ricordiamo quali sono le succitate misure, partendo dal testo del Contratto:

“È indispensabile incentivare lo sviluppo del settore della sicurezza anche per quanto concerne la cyber security, avendo particolare attenzione al fenomeno del cyber-bullismo e individuando strumenti di ausilio per il superamento del problema, soprattutto negli ambienti scolastici.

É necessario introdurre misure repressive per chi commette il reato e
premianti per chi lo denuncia: prevedere sanzioni amministrative nei
regolamenti scolastici; numero verde unico nazionale; premialità per
gli studenti che denunciano episodi di bullismo (borse di studio); videocamere nelle scuole.”

E’ necessario, dunque, prevedere:

  • sanzioni amministrative nei regolamenti scolastici;
  • numero verde unico nazionale;
  • premialità per gli studenti che denunciano episodi di bullismo (borse di studio);
  • videocamere nelle scuole.

Il contratto di Governo

Versione stampabile
anief banner
soloformazione