Bucalo (FdI): ministro dell’istruzione non può copiare. Azzolina chieda scusa

Stampa

L’onorevole Carmela Ella Bucalo, vice responsabile del Laboratorio tematico Istruzione con delega alla scuola di Fratelli d’Italia, torna sull’accusa di plagio fatta dal professor Arcangeli alla ministra Azzolina.

Una tesi di laurea o una relazione di fine tirocinio, poco cambia. Un ministro, a maggior ragione se dell’Istruzione, non può copiare, non può avere nel suo palmares una così grave irregolarità. Attendiamo come giusto che sia i riscontri, ma se le indiscrezioni di stampa dovessero risultare veritiere la vicenda sarebbe inammissibile. Lucia Azzolina deve chiedere scusa agli italiani, deve presentarsi in Parlamento e spiegare” dichiara l’onorevole all’Ansa.

Copiare ampi stralci da manuali specialistici, senza citazioni, facendoli quindi passare per propri è un atto grave e offensivo, nei confronti di quella scuola italiana che il ministro oggi dovrebbe rappresentare. L’istituzione scolastica ha bisogno di credibilità e solide fondamenta e questo, purtroppo, non è certo un fulgido esempio. Ma, prima di stendere un velo pietoso sulla vicenda mi piacerebbe rivolgere ai colleghi del M5S una semplice domanda: volete continuare a parlare di meritocrazia e trasparenza?” ha concluso Bucalo.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa