Covid scuola, Bucalo e Frassinetti (FdI): “Serve chiarezza e garantire presenza”

WhatsApp
Telegram

“Fratelli d’Italia denuncia una pericolosa confusione sull’attivazione della DAD nelle scuole. Il ministro dell’Istruzione Bianchi ha prima dichiarato che con un alunno positivo fosse necessaria la quarantena, poi il giorno successivo il Governo, annullando la circolare del 29 novembre, ha cambiato idea e stabilito che si doveva ritornare alle regole precedenti e cioè alla DAD qualora nella classe ci fossero 3 alunni positivi”.

Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia, Paola Frassinetti ed Ella Bucalo, rispettivamente responsabili istruzione e scuola.

“Da mesi il ministro Bianchi ripete che le lezioni a distanza vanno evitate e puntualmente torna invece a riproporre la DAD. FDI ritiene che non si possa essere così ondivaghi e contraddittori nelle decisioni, soprattutto in un settore così delicato. Chiediamo che le posizioni siano chiare e definite per agevolare famiglie, docenti, dirigenti e studenti, e che comunque si cerchi sempre di garantire la scuola in presenza mettendo in atto un tracciamento attraverso test sistematici. Sottolineiamo che non sono state ancora realizzate le misure essenziali che Fratelli d’Italia propone da due anni, come l’installazione dei sistemi di aerazione nelle aule”.

 

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS