Bruschi: urgente attivare percorsi per specializzazione sostegno, troppo tardi aspettare il FIT

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Secondo Max Bruschi un atto urgente che andrebbe adottato nel settore scuola è quello sulle specializzazioni sul sostegno, dando la possibilità ai docenti che intendono prenderla, senza passare per riconversioni o svendite di specializzazioni.

La specializzazione, scrive Bruschi, ha la necessità di criteri selettivi in accesso e di percorsi di qualità.

Ma i primi percorsi di specializzazione FIT partiranno nell’anno scolastico 2019/20 e quindi fino all’anno scolastico successivo non ci saranno nuovi specializzati, di cui si sente una gran necessità.

Per il personale di ruolo che voglia specializzarsi sono previsti corsi che non sono stati ancora ben definiti.

Anche per l’infanzia e primaria, non c’è possibilità di acquisire il titolo ai DM; i laureati in SFP dovrebbero aggiungere altri 60 CFU prima di poter accedere a un percorso di ulteriori 60 CFU.

Ecco cosa consiglia Bruschi per superare l’impasse

Per la secondaria si potrebbero anticipare i percorsi ex FIT; per la primaria occorre dare una possibilità immediata, senza aggiungere crediti ulteriori.

post su FB

Versione stampabile
anief anief
soloformazione