Brunetta, continua lavoro su istituti per piano SMS genitori

di redazione
ipsef

ASCA – Il ministero della PA e quello dell’Istruzione puntano ad arrivare entro la fine dell’anno ad una completa adozione, da parte delle scuole, del programma ‘Scuola mia’, il sistema che incentiva la comunicazione tra istituti, docenti e genitori con messaggi online o via sms. Ad annunciarlo il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, nel corso del suo intervento alla V edizione della Summer School promossa dalla Fondazione Magna Carta, presso Villa Tuscolana a Frascati. Attualmente, come ha spiegato Brunetta, sono iscritti solo 3 mila istituti su un totale di 9-10 mila.

ASCA – Il ministero della PA e quello dell’Istruzione puntano ad arrivare entro la fine dell’anno ad una completa adozione, da parte delle scuole, del programma ‘Scuola mia’, il sistema che incentiva la comunicazione tra istituti, docenti e genitori con messaggi online o via sms. Ad annunciarlo il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, nel corso del suo intervento alla V edizione della Summer School promossa dalla Fondazione Magna Carta, presso Villa Tuscolana a Frascati. Attualmente, come ha spiegato Brunetta, sono iscritti solo 3 mila istituti su un totale di 9-10 mila.

Il ministro ha inoltre lodato il lavoro della collega Gelmini ed ha sostenuto la sua posizione sulla questione dei precari. ”Abbiamo una percentuale di corpo docenti per alunno tra le piu’ generose dei Paesi industrializzati ma le loro performance non sono tra le migliori”. Brunetta ha poi precisato che ”non e’ vero che gli insegnanti guadagnano poco: negli altri Paesi lavorano di piu’ e guadagnano di piu”’. Per il ministro il problema e’ che in Italia non c’e’ meritocrazia e c’e’ un assenteismo altissimo che implica l’uso di ”legioni” di supplenti.

Versione stampabile
anief
soloformazione