Brunetta. Bene la cabina di regia: correggeremo la riforma Fornero

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, commenta la proposta della cabina di regia.

GB – Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, commenta la proposta della cabina di regia.

"D’accordo con l’onorevole Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera, sull’importanza della cabina di regia, cioé sul fatto che bisognerà convocarla ogni volta che sarà necessario affrontare temi sensibili, tanto di regolazione quanto di spesa, auspicando la stessa determinazione, la stessa serietà e la stessa attenzione anche da parte del Ministero dell’Economia e delle finanze e della Ragioneria generale dello Stato".

"Non ci sono temi di serie A e temi di serie B, ma sono tutte questioni importanti. All’onorevole Damiano ricordiamo, inoltre, che la riforma Fornero delle pensioni é stata una riforma sbagliata, nei tempi e nei modi, e che ha prodotto più costi che risparmi, incluso il guaio tossico degli esodati. "

"Così come sbagliata è stata la riforma, sempre Fornero, del mercato del lavoro, e così come sbagliata è stata l’introduzione dell’Imu sulla prima casa. Pertanto, su tutti questi temi, su tutte queste aree, andranno previsti correttivi strutturali. In questi giorni stiamo parlando dell’Imu."

"Cesare Damiano sia ben certo che parleremo presto anche delle correzioni alle riforme Fornero, visto che i provvedimenti del ministro Giovannini da questo punto di vista sono stati solo acqua fresca. Di tutto ciò e di altro, come la Legge di stabilità e il semestre italiano di presidenza dell’Unione europea, dovrà occuparsi la cabina di regia."

"Un’altra osservazione: l’ultima rivalutazione delle pensioni fu fatta proprio dal governo Berlusconi, quando le minime furono innalzate a un milione di lire, nel 2001”, conclude Brunetta.

Versione stampabile
anief
soloformazione