Brindisi, negato il viaggio d’istruzione a un alunno disabile

Di Lalla
Stampa

di Gianfranco Palmariggi – Claudio, un alunno di tredici anni, affetto da una grave disabilità e frequentante la scuola secondaria di primo grado “Marzabotto-Giulio Cesare” di Brindisi, non potrà andare in viaggio d’istruzione con i suoi compagni di classe, a Capri.

di Gianfranco Palmariggi – Claudio, un alunno di tredici anni, affetto da una grave disabilità e frequentante la scuola secondaria di primo grado “Marzabotto-Giulio Cesare” di Brindisi, non potrà andare in viaggio d’istruzione con i suoi compagni di classe, a Capri.

Infatti, il settore “Politiche Sociali” del Comune, negando l’autorizzazione all’assistente per l’autonomia (personale specializzato all’assistenza dei disabili) a svolgere il suo lavoro fuori dall’ambiente scolastico, ha fatto perdere l’opportunità a Claudio di partecipare alla gita scolastica

Continuano a ripetersi nella scuola italiana, spiacevolissimi episodi come questo, nonostante i passi in avanti fatti nel settore dell’integrazione scolastica.

Forse, uno sforzo maggiore, da parte delle istituzioni coinvolte (Scuola e Comune), avrebbe potuto assicurare, allo sfortunato alunno, il diritto a partecipare al viaggio d’istruzione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur