Brescia, studente va a scuola in mimetica con un fucile nella custodia della chitarra

di Lalla
ipsef

(Adnkronos/Ign) – E’ stata l’insegnante del liceo Bagatta di Desenzano a scoprire l’arma. Si tratta ora di capire se il suo fosse solo un atto dimostrativo, una sorta di goliardata nell’ultimo giorno di scuola, o se il ragazzo avesse altre intenzioni.

(Adnkronos/Ign) – E’ stata l’insegnante del liceo Bagatta di Desenzano a scoprire l’arma. Si tratta ora di capire se il suo fosse solo un atto dimostrativo, una sorta di goliardata nell’ultimo giorno di scuola, o se il ragazzo avesse altre intenzioni.

Si è presentato a scuola in tuta mimetica e con un fucile nascosto nella custodia di una chitarra . Scoperto da un’insegnante è ora sotto interrogatorio da parte dei carabinieri. E’ successo al liceo Bagatta di Desenzano (Brescia), nell’ultimo giorno di scuola, dove l’abbigliamento del ragazzo e il suo comportamente hanno destato i sospetti della sua insegnante che l’ha scoperto e denunciato ai carabinieri.

 

Il ragazzo è ancora in caserma, dove nel frattempo si stanno sentendo anche alcuni testimoni, tra i quali il preside dell’istituto, Francesco Mulas. Il fucile era di proprietà del padre, regolarmente denunciato.

 

Una volta in aula, secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri, il ragazzo ha mostrato l’arma ai suoi compagni. Si tratta ora di capire se il suo fosse solo un atto dimostrativo, una sorta di goliardata nell’ultimo giorno di scuola, o se avesse altre intenzioni. Per questo, per il momento, il giovane resta in caserma.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione