In Brasile gli insegnanti protestano contro il Mondiale

WhatsApp
Telegram

Continuano in Brasile le proteste contro le spese per gli imminenti Mondiali di calcio ed in primo piano c’è la protesta degli insegnanti, che vogliono portare l’attenzione  sugli investimenti necessari nell’istruzione.

“Si spende un sacco di denaro per questi grandi eventi” afferma un insegnante “mentre non abbiamo un sistema sanitario sufficiente e abbiamo un pessimo livello nell’istruzione. Le scuole non sono la priorità e gli stipendi degli insegnanti sono molto bassi.”

Continuano in Brasile le proteste contro le spese per gli imminenti Mondiali di calcio ed in primo piano c’è la protesta degli insegnanti, che vogliono portare l’attenzione  sugli investimenti necessari nell’istruzione.

“Si spende un sacco di denaro per questi grandi eventi” afferma un insegnante “mentre non abbiamo un sistema sanitario sufficiente e abbiamo un pessimo livello nell’istruzione. Le scuole non sono la priorità e gli stipendi degli insegnanti sono molto bassi.”

La presidente brasiliana Dilma Rousseff difende le spese per gli impianti calcistici e afferma che a protestare è solo una minoranza.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur