Bozza decreto scuola, Sasso (Lega): ignorate basi pedagogia, rischio 6 politico per tutti

Stampa

La bozza del decreto legge scuola che circola da qualche giorno, è pericolosa per i nostri ragazzi ed indecorosa per i nostri insegnanti.

“Se l’emergenza dovesse durare, si paventa infatti nel suddetto decreto l’ipotesi di promuovere tutti gli studenti, una sorta di 6 politico. Niente di più sbagliato dal punto di vista pedagogico, con un declassamento ed un livellamento verso il basso per gli studenti che si sono impegnati da Settembre a Marzo con la normale didattica e poi con quella a distanza, ed un premio per gli studenti che non si sono impegnati, nè prima dell’emergenza e nè durante.

Offensivo, denigratorio per il lavoro degli insegnanti, che vedrebbero spuntata l’ultima arma che è rimasta loro: quella della bocciatura.

Si possono valutare gli alunni per quanto fatto da settembre a Marzo e anche successivamente, con la didattica a distanza.
È questa la scuola del Ministro Azzolina? È questo il merito di cui tanto parla?
Mi auguro che questa bozza venga profondamente rivista, così com’è produrrebbe effetti negativi a lungo, sia per i docenti che per gli studenti”.

Coronavirus, ecco bozza decreto con misure per scuola: esami di Stato, concorsi a cattedra, ammissione classe successiva, recupero crediti. SCARICA PDF

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti