Ministero dell’Istruzione, Boschi al posto di Azzolina a fine settembre? Continuano le indiscrezioni

Maria Elena Boschi al posto di Lucia Azzolina dopo le elezioni regionali del 20-21 settembre?

La voce circola ormai da diverse settimane e la stessa deputata di Italia Viva, fedelissima dell’ex premier Matteo Renzi, ha smentito in un’intervista a LA7 (“Voglio fare la ministra dell’Istruzione? No. Voglio fare il capogruppo di Italia Viva. Sono tutti chiacchiericci senza fondamento, non c’è nessun rimpasto in vista. Io non chiedo niente, voglio continuare a fare quello che sto facendo. Ciascuno di noi cerca di dare una mano”.)

Secondo, però, quanto riporta il Corriere della Sera, la smentita della Boschi sarebbe solo “tattica”. L’idea di Boschi e Renzi è quella di aggiungere alla propria rappresentanza nel governo Conte (già presente con Teresa Bellanova all’Agricoltura ed Elena Bonetti alle Pari Opportunità) un’altra casella, quella del Ministero dell’Istruzione attualmente ad appannaggio del Movimento Cinque Stelle.

Per Italia Viva serve discontinuità nell’azione di governo e per il rimpasto da effettuare in autunno, dopo le elezioni regionali, l’idea sarebbe quella di prendere il posto di Lucia Azzolina che, però, proprio giovedì ha incassato una vittoria di grande rilievo: su 85mila assunzioni richieste al MEF sono state autorizzate 84.808.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia