Borse di studio vittime terrorismo e criminalità organizzata, bando in G.U. Modelli domanda

WhatsApp
Telegram

Il Miur ha pubblicato la nota n.1392 del 17 marzo u.s., avente per oggetto “Presidenza del Consiglio dei Ministri. Concorso pubblico, per titoli, per l’assegnazione di borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, nonché dei loro superstiti; delle vittime del dovere e dei loro superstiti , riservato agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado e scuola secondaria di secondo grado.”

Con la nota, dunque, si comunica che la Presidenza del Consiglio ha emanato il bando di concorso, per soli titoli, ai fini dell’assegnazione di borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata.

Possono partecipare al bando gli studenti della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado.

Nella nota si sottolinea che l’importo delle borse di studio da assegnare è diminuito per l’insufficiente stanziamento previsto per l’esercizio finanziario 2017 sul  capitolo 1498 dello  stato  di  previsione del Miur.

Le borse da assegnare sono le seguenti:

a) trecento borse di studio dell’importo di 312 euro ciascuna, destinate agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado;

b) trecento  borse  di  studi o dell’importo di 625 euro ciascuna, destinate agli studenti della scuola secondaria di secondo grado.

Il 10% delle borse di studio è riservata a soggetti con disabilità.

Le  domande  di partecipazione devono  essere  presentate  o  spedite,  entro  30  giorni  dalla  data  di pubblicazione dei bando nella Gazzetta Ufficiale, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per il coordinamento amministrativo –Ufficio accettazione –Palazzo Chigi –Via dell’Impresa n. 89, 00186 Roma.

nota

bando

Primo Bando – Modello di domanda

Secondo Bando – Modello di domanda

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur