Borse di studio e alunni meritevoli, il dirigente può individuarli su proposta del collegio docenti

di redazione
ipsef

Ieri vi abbiamo dato  notizia del testo contenuto nella legge di bilancio al Comma 3 Articolo 38 relativo alle borse di studio.

Esse verranno erogate dalla “Fondazione Articolo 34” per un totale di 400 il cui valore sarà di 15mila euro cadauno.

Faranno da requisiti il reddito, la media tra l8 e il 10 e il risultato delle prove Invalsi.

C’è, però, la possibilità per alcuni studenti che non rientrano in questi requisiti di poter accedere alla borsa di studio.

Infatti, le scuole potranno individuare due studenti particolarmente meritevoli che dovranno essere “motivatamente qualificati come eccezionalmente meritevoli dal dirigente scolastico della scuola secondaria di secondo grado di appartenenza, su proposta del collegio dei docenti.”

Vedi anche Borse di studio studenti superiori da 15mila euro, conterà anche risultato prove Invalsi

Versione stampabile
anief
soloformazione