Bonus trasporti 60 euro, manca il decreto attuativo: migliaia di famiglie in attesa del voucher

WhatsApp
Telegram

Slitta ancora il decreto attuativo per il bonus trasporti 2023, che permetterà l’effettiva agevolazione di 60 euro. Era previsto per il 14 febbraio, ma finora non è stato pubblicato.

Il provvedimento stabilirà i dettagli e le modalità per richiedere il bonus. Il ritardo potrebbe avere un impatto negativo sulle famiglie, soprattutto su quelle che intendevano utilizzare il voucher per l’acquisto di un abbonamento annuale, solitamente sottoscritto all’inizio dell’anno. Al momento, non è possibile definire una data precisa per l’effettiva attuazione delle misure decise dal governo, poiché i processi di attuazione sono spesso molto lunghi e spesso superano i tempi previsti dalla normativa.

Posticipare la possibilità di fare domanda potrebbe rendere lo strumento inutilizzato, inoltre, le limitazioni sul reddito introdotte quest’anno escluderanno molte famiglie dalla misura. La richiesta dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2023 da ciascun interessato o per conto di un minore.

Il bonus trasporti è stato prorogato alla fine del 2022, ma la soglia di reddito è stata quasi dimezzata da 35mila euro a 20mila euro. Il voucher avrà il nome del destinatario, potrà essere utilizzato solo per l’acquisto di un solo abbonamento, non sarà cedibile, non costituirà reddito imponibile e non influirà sul calcolo del valore dell’indicatore ISEE.

Per richiedere il bonus, sarà necessario attendere ulteriori dettagli che saranno pubblicati con il decreto attuativo. Al momento, si sa che sarà possibile richiedere il bonus tramite la piattaforma avviata lo scorso settembre, probabilmente utilizzando SPID o la carta d’identità elettronica e richiedendo il bonus per sé stessi o per un minorenne.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€