Bonus terme 2022, arriva la proroga fino al 31 marzo. Cosa c’è da sapere

WhatsApp
Telegram

Con il decreto Sostegni Ter viene prorogata la scadenza del bonus terme che dall’8 gennaio passa al 31 marzo 2022. Ecco le informazioni utili da sapere.

Precisiamo subito un aspetto fondamentale: non è possibile fare domanda per il bonus. La proroga, infatti, riguarda solamente l’uso dello sconto, per i circa 300mila cittadini che ne hanno fatto richiesta entro i tempi stabiliti e che sono risultati beneficiari del bonus.

Bisogna anche ricordare anche che il bonus copre il totale della spesa sostenuta per trattamenti termali, per un massimo di 200 euro a persona.

Per spendere il bonus è necessario rivolgersi obbligatoriamente a uno dei centri termali accreditati, il cui elenco si trova sulla piattaforma di Invitalia

Inoltre vale la pena sottolineare che il bonus terme non è legato al reddito (non è quindi necessario l’Isee) e, per usufruire dei trattamenti termali, non è necessario avere la prescrizione del medico.

Nel caso in cui il servizio abbia un costo superiore, risulta evidente che la parte eccedente sarà a carico di chi fa fatto richiesta.

Ricordiamo che il buono potrà essere richiesto una volta sola ed è nominale, non può essere quindi ceduto in nessun caso a terzi, nemmeno a titolo gratuito.

Sarà compito della struttura verificare, tramite il portale, che non esistano altre prenotazioni a nome dello stesso utente e prenotare il buono.

Perchè la proroga? Il Governo ha pensato alla proroga a causa della variante Omicron del Covid-19, considerando il fatto che molte persone che avevano regolarmente richiesto il bonus terme, non erano riuscite ad utilizzarlo nei tempi stabiliti.

Conseguentemente, chi aveva già una prenotazione può rivolgersi ora alla struttura e concordare un nuovo periodo.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur