Bonus psicologo, come funzionerà: nessun anticipo economico da parte dei cittadini, libera scelta tra i professionisti

WhatsApp
Telegram

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo all’interrogazione parlamentare presentata dal Partito Democratico, ha dato le prime indicazioni in merito al bonus psicologo.

“L’Inps – ha detto il ministro – offrirà il portale per le prenotazioni e sarà anche il soggetto pagante rispetto ai professionisti che si renderanno disponibili e che l’Ordine nazionale degli psicologi sta coinvolgendo in tutta Italia. Chi ha bisogno di aiuto potrà scegliere liberamente il professionista tra coloro che devono aver aderito all’iniziativa”.

Nel testo uscito dal Parlamento si faceva riferimento a “specialisti privati iscritti all’albo degli psicoterapeuti” che conta in Italia più di 100 mila iscritti.

“Il meccanismo immaginato – ha spiegato Speranza – consentirà di accedere al contributo senza oneri o anticipazioni da parte di chi vuole usufruire del bonus”.

Il contributo è pari a 600 euro per ogni cittadino che abbia un reddito inferiore ai 50 mila euro annui. Sarà escluso dal bonus chi ha un Isee superiore ai 50mila euro. ll contributo punta a sostenere le spese fino a dodici sessioni di psicoterapia, nel presupposto che la tariffa minima delle sedute si aggiri intorno ai 50 euro l’una.

Il bonus consisterà in un aiuto finanziario a chiunque soffra di un disagio di salute mentale, che può essere causato o meno dalla pandemia, dai lunghi periodi di lockdown o dalle situazioni di stress dovute a dad e smart working. Non ci sono, dunque, distinzioni di età.

“La salute mentale è un grande tema di cui ci dobbiamo occupare. Questa iniziativa va nella direzione giusta ma, dico con assoluta chiarezza, non potrà sicuramente bastare. La salute mentale è un tema cruciale che non può essere affrontato solamento con la logica dei bonus”, ha spiegato.

“Nell’ultima legge di bilancio – ha detto ancora Speranza – abbiamo messo in campo ulteriori strumenti: ben 38 milioni di euro, di cui 20 milioni per il disagio psicologico di bambini e adolescenti che si trasformeranno in assunzioni di personale, 10 milioni per l’accesso ai servizi psicologici di fasce più deboli, in particolare i pazienti oncologici, e 8 milioni per il potenziamento di servizi territoriali e ospedalieri di neuropsichiatria infantile e adolescenziale”.

 “A riprova dell’attenzione del governo – ha concluso Speranza – voglio inoltre ricordare che nel prossimo autunno in Italia si svolgerà la conferenza mondiale della salute mentale. Dopo le edizioni di Londra, Amsterdam e Parigi, la ospiteremo a Roma”.

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it