Bonus premiale docenti, Malpezzi (PD): cardine della 107. Sistema non si tocca e non andrà in contrattazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge di Bilancio è attualmente al vaglio del Senato e il gruppo del PD sta predisponendo degli emendamenti riguardanti la Scuola e considerati prioritari per la stessa. 

Tra le novità principali, come abbiamo già riferito, potrebbero veder la luce, risorse permettendo, il potenziamento per la scuola dell’infanzia e l’incremento degli organici del personale amministrativo degli uffici periferici.

Potenziamento Infanzia, Malpezzi (PD): priorità in legge Bilancio. Assunzioni da GaE per 2000 docenti

Nessuna novità, invece, dovrebbe esserci riguardo al bonus premiale per i docenti meritevoli. Ad affermarlo, come riferito da ItaliaOggi, l’onorevole Malpezzi, responsabile Istruzione del PD.

La precisazione del’Onorevole arriva dopo le richieste dei sindacati di disciplinare la materia nel prossimo Contratto.

La Malpezzi, al riguardo, è stata decisa, affermando che la valutazione dei docenti, con conseguente attribuzione del bonus premiale, è uno dei cardini della riforma della scuola, per cui “Il sistema non si tocca“.

L’Onorevole, invece, ha mostrato una certa apertura alla revisione del sistema di aggiornamento e formazione dei docenti, fermo restando che la materia non sarà oggetto del tavolo di contrattazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione