Bonus premiale ai docenti, Ministero avvia monitoraggio percorso scuole

di Nino Sabella
ipsef

La legge 107/2015, con l'articolo l, comma 126, introduce un fondo per "il merito del personale docente" e, pur definendo alcuni criteri generali a cui attenersi (comma 129) e indicando alcuni processi decisionali per il Comitato di valutazione e il Dirigente scolastico (comma 127), lascia la massima autonomia alle istituzioni scolastiche per un suo utilizzo funzionale alla valorizzazione della professionalità dei docenti.

La legge 107/2015, con l’articolo l, comma 126, introduce un fondo per “il merito del personale docente” e, pur definendo alcuni criteri generali a cui attenersi (comma 129) e indicando alcuni processi decisionali per il Comitato di valutazione e il Dirigente scolastico (comma 127), lascia la massima autonomia alle istituzioni scolastiche per un suo utilizzo funzionale alla valorizzazione della professionalità dei docenti.

Il MIUR ha deciso di avviare un primo monitoraggio intorno ad alcuni passaggi essenziali, a cui seguirà una puntuale documentazione dei dati raccolti nel Portale sulla valutazione (http://www.istruzione.it/snvlindex.shtml). In questo modo ogni scuola potrà confrontare le proprie scelte con quelle delle altre scuole attraverso i dati a livello provinciale, regionale e nazionale.

Il monitoraggio avverrà attraverso 3 schede: la prima riguarda la composizione del Comitato di valutazione, la seconda riguarda la definizione dei criteri per la valorizzazione del merito; per entrambe l’apertura del portale sarà dal 26 aprile al 6 maggio.

La terza scheda riguarderà l’utilizzo del bonus, l’apertura per la compilazione andrà dal 20 giugno al 31 agosto. Al termine della compilazione della scheda di monitoraggio n. 3 sull’utilizzo del bonus, i Dirigenti scolastici interessati, in accordo con i Comitati di valutazione, potranno dare la loro adesione per la documentazione della propria esperienza all’ interno delle “buone pratiche” per la valorizzazione del merito del personale docente promossa da INDIRE. L’adesione, ad un prima raccolta d: buone pratiche da mettere a disposizione delle scuole sul sito dell’ INDIRE, è volontaria.
Coloro che aderiranno riceveranno da INDIRE un formaI per la documentazione della propria esperienza.

Le schede di monitoraggio si trovano nel Portale della valutazione nell’area “docenti(“http:// www.istruzione.it/snv/docenti.shtml) in cui è stata prevista un’apposita sezione a cui il Dirigente scolastico potrà accedere utilizzando le stesse credenziali del Rapporto di autovalutazione (per problemi tecnici nell’utilizzo delle funzioni è possibile contattare il numero verde del servizio Valutazione del Sistema nazionale di istruzione e formazione di assistenza del MIUR: 800 903 080, mentre per eventuali comunicazioni, che non riguardano gli aspetti tecnici, la e-mail di riferimento è:[email protected]).

La definizione dei criteri per la valorizzazione del merito del personale docente, affidato ai Comitati di valutazione, è un compito nuovo e delicato, pertanto è importante disporre di tutte le informazioni necessarie e, per chi fosse interessato, di approfondimenti. Per questo, il MIUR ha chiesto all’INDIRE di predisporre un ambiente di informazione rivolto a tutti i componenti dei Comitati di Valutazione. L’ambiente online è reperibile dal 26 aprile 2016 all’indirizzo http://miglioramento.indire.it/.
L’iscrizione dei membri del Comitato sarà a cura della scuola.

nota

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione